Zingaretti ha aperto il confronto, ora cancelli le vendite

terre-pubbliche

http://bit.ly/1nevOyx

“Il primo dato positivo è che si è riaperta un’interlocuzione con la Regione Lazio nell’ottica di scongiurare la svendita delle terre pubbliche, come invece prevede l’art.20 della Proposta di Legge 147 che verrà discusso nei prossimi giorni in commissione Bilancio. Bisognerà tuttavia verificare i frutti dell’apertura al confronto annunciato dal presidente Zingaretti e dall’assessora Sonia Ricci con il Coordinamento romano accesso alla terra (Crat) che continua a chiedere di mettere a reddito il patrimonio agricolo regionale con affitti equi in particolare per giovani agricoltori”. Così in una nota il Coordinamento romano accesso alla terra che stamattina ha incontrato il governatore della Regione Lazio e l’assessora Ricci a margine dell’incontro sul Tavolo di partenariato 2014/2020.

 

zingarettiIl Coordinamento ha provocatoriamente consegnato a Zingaretti la foto che lo ritraeva con il cartello “#Terrepubbliche ai giovani agricoltori”, una petizione che in sole due settimane ha raccolto diecimila firme e che lo stesso Zingaretti ha firmato esattamente un anno fa, impegnandosi a evitare la vendita di un bene collettivo non riproducibile quale è la terra. “Abbiamo chiesto al presidente Zingaretti di non rendersi complice di una proposta di legge che invece cancella la tutela di tutti i terreni a vocazione agricola di proprietà regionale e che svilisce i beni comuni rispolverando la vecchia idea per cui ripianare il bilancio si traduce nella svendita delle risorse pubbliche – aggiunge il Coordinamento – Zingaretti e Ricci si sono detti disponibili a rivedere l’art.20 raccogliendo le nostre richieste, e confermando la volontà di mettere a reddito i terreni incolti. Non ci convince tuttavia l’idea, espressa dal presidente, che l’art.20 possa servire ad arginare e prevenire le situazioni di mala gestione e illegalità del patrimonio pubblico. Siamo convinti che un’amministrazione sana debba tutelare il proprio patrimonio garantendo al contempo una gestione virtuosa senza perderne il controllo pubblico che è l’unico in grado di garantire servizi e fruibilità per tutti”.

Link:

About Author: coraggio
Coraggio è la volontà di costruire futuro, passioni e competenze, lavorando insieme con un orizzonte comune. Cooperativa Romana Agricoltura Giovani è sinergia di esperienze e figure professionali (agronomi, braccianti, architetti, cuochi, operatori sociali, manovali specializzati) per fornire proposte e servizi in ambito agricolo e rurale, e rispondere alle esigenze della Città. Promotori della vertenza “Terre pubbliche ai giovani agricoltori”, creiamo lavoro, valorizzando risorse ecologiche e umane.

Comments are closed.