Nasce l’associazione Coltiva Futuro

Coltiva Futuro

Cosa è l’Associazione Coltiva Futuro

Apertura delle iscrizioni

Abbiamo fondato l’Associazione Coltiva Futuro per dare solidità alle tante belle relazioni costruite finora, per crearne di nuove, per un “fare rete” che non sia solo un invito a rimandare l’azione (come spesso accade), intorno ai temi dell’agricoltura, dell’ecologia, delle buone pratiche, per risparmiare gli sforzi rendendoli più efficaci, dove insieme si è più forti. Coltiva Futuro nasce dall’esperienza formativa dei seminari che portano lo stesso nome, sviluppati già in due edizioni negli inverni del 2012 e del 2013: più di un centinaio di ragazzi e ragazze, disoccupati, addetti ai lavori dei settori agricolo e sociale riuniti dalla volontà di accrescere le proprie competenze per “costruire consapevolezza trasformando la sensibilità ecologica in opportunità di lavoro”. Il frutto nato dalla grande partecipazione a quelle iniziative è stato raccolto l’anno scorso accrescendo il numero dei soci della Cooperativa Co.r.ag.gio. Quest’anno lo vogliamo raccogliere insieme, utilizzando l’Associazione come luogo di incontro, traendone i semi per far germogliare nuove iniziative agricole, vedere nascere cooperative e società agricole, diffondere conoscenza, limitare la fatica per ottenere risultati nei percorsi di costruzione del proprio futuro, divulgare buone produzioni e pratiche rispettose dell’ambiente e dell’uomo. Tramite l’Associazione, infatti, si potrà

  • avere un riferimento di persone ampio per dare valore alle proprie idee, trovando altri con cui condividerle e realizzarle;
  • avviare un circuito virtuoso di scambio informazioni, pubblicazioni, conoscenze tecniche di natura pratica, fiscale, burocratica, agronomica, formativa;
  • avviare percorsi di circolazione e conoscenza di produzioni e produttori attenti all’ecologia, per sostenere agricoltura di prossimità rispettosa di ambiente e lavoro;
  • costruire una base per l’assistenza in attività rurali, avendo a disposizione una utenza di persone specializzate e non per servizi e tempo dedicati alle buone pratiche in campagna (raccolte collettive, costruzione di eventi culturali, conoscenza del tessuto verde della nostra regione)
  • proporre ed inventare liberamente attività e approfondimenti coerenti con gli scopi dell’associazione

Per iscriversi: per prima cosa si può mandare una mail, ad esprimere la propria volontà, a coltivafuturo@gmail.com , da lì le istruzione per la compilazione del modulo e le informazioni sul tesseramento una volta conosciuto per intero lo Statuto. Dall’articolo 3: “L’associazione vuole costruire un forum permanente per lo scambio e la circolazione di competenze in ambito agricolo, concentrandosi sullo start-up di nuova impresa e sulla conoscenza di tecniche, produzioni, modalità di gestione, aspetti sociali del mondo rurale locale (anche in comparazione a modelli nazionali ed internazionali di sviluppo agricolo). Pone accento sulla analisi storica dei paesaggi (naturali e sociali) e sulle innovazioni nel settore secondo una analisi di marca ecologica. Attenzione viene posta sulle buone pratiche ecologiche come garanti di conservazione della capacità degli ecosistemi di generare risorse in modo continuativo.” Dell’Associazione è stata data una prima traccia, cercando di tradurre i desideri delle persone che abbiamo conosciuto per non disperderli: nulla è scritto, e tutto dipenderà dalla volontà dei singoli, stimolati a prendere in mano il proprio tempo.


 

Scarica lo statuto:
Scarica il modulo di adesione:
About Author: coraggio
Coraggio è la volontà di costruire futuro, passioni e competenze, lavorando insieme con un orizzonte comune. Cooperativa Romana Agricoltura Giovani è sinergia di esperienze e figure professionali (agronomi, braccianti, architetti, cuochi, operatori sociali, manovali specializzati) per fornire proposte e servizi in ambito agricolo e rurale, e rispondere alle esigenze della Città. Promotori della vertenza “Terre pubbliche ai giovani agricoltori”, creiamo lavoro, valorizzando risorse ecologiche e umane.

Comments are closed.